Meraviglie della Garfagnana: La Grotta del Vento

 

La Grotta del Vento è situata nel Parco naturale delle Alpi Apuane ,in Provincia di Lucca,nel nord della Toscana, ,in Garfagnana, in una zona ricca di spettacolari quanto interessanti fenomeni carsici ed è tra le grotte più' complete d' Europa,Presentando una straordinaria varietà di fenomeni che vengono illustrati con precisione e competenza da guide esperte.Qui gli agenti atmosferici incessantemente scavano, scolpiscono e modellano le rocce calcaree, dando origine a maestose sculture naturali, come il massiccio delle Panie, l'enorme arco naturale del Monte Forato o le cascate di pietra e i crepacci dell'Altopiano della Vetricia.

Immersa in questa suggestiva ambientazione, la Grotta del Vento e visitabile attraverso comodi sentieri permettono di ammirare alla luce di riflettori tute le meraviglie del mondo sotterraneo: Dalle stalattiti e stalagmiti vive e brillanti alle colate policrome ,ai drappeggi d'alabastro,ai laghetti incrostati di cristalli ,ai corsi d'acqua sotterranei e alle bizzarre forme d'erosione.

Itinerari Turistici:

Gli itinerari sono tre :

IL “primo” della durata di circa un'ora,non ha forti dislivelli ed e' quasi ovunque tappezzato da splendide concrezioni calcaree,

il secondo (due ore) ,comprendente il primo,offre il fascino di un misterioso fiume sotterraneo che attraversa vasti ambienti dalle rocce levigate.

Il terzo (tre ore),consente la visita completa della grotta e aggiunge il brivido di una diramazione verticale nella quale il sentiero mantiene il massimo comfort e la massima sicurezza ,anche lungo incredibili passaggi sospesi nel vuoto di un abisso che pare senza fondo.

La temperatura interna è mite (+10,7° C),una piacevole parentesi di benessere sia durante la calura estiva che nel corso dei rigori invernali.

All'esterno Bar,grande negozio di minerali e fossili provenienti da ogni parte del mondo ed area picnic con panche ,tavoli e fontane.

La grotta del vento e aperta tutti i giorni escluso il 25 dicembre.

Il 1° itinerario si può visitare tutti i giorni

il 2° e 3° itinerario sono aperti tutti i giorni dal 1° Aprile al 1° Novembre ,dal 26 dicembre al 6 Gennaio, e tutte le domeniche e festivi del resto dell'anno.

La possibilità di scelta tra vari itinerari di visita, la rende una meta ideale di escursioni per singoli, coppie, famiglie, gruppi scolastici o di adulti, raduni, ecc.

 

grotta del vento

 

Come raggiungere la Grotta del Vento

Da Lucca: km 50, ore 1.00-1.20La Grotta del Vento si trova nel Centro della Garfagnana, un'area montana che coincide con l'alta valle del fiume Serchio. La zona è circondata da diverse autostrade (A1, A11, A12, A15), tuttavia, da qualsiasi di esse si provenga, il modo migliore per raggiungere la grotta è portarsi sulla A11 Firenze-Mare e uscire a Lucca (est od ovest indifferentemente).Da Lucca bisogna poi seguire la segnaletica per Castelnuovo Garfagnana, oppure i segnali turistici, in color marrone, che indicano semplicemente “Garfagnana”.

A circa 37 km da Lucca, sempre seguendo i segnali per Castelnuovo, si arriva a Gallicano, dove si incontrano i primi cartelli che indicano la grotta. Si lascia quindi la strada di fondovalle, si attraversa il centro di Gallicano e, si seguono i cartelli per la Grotta del Vento. Dopo circa 12 km. di strada di montagna si giunge a destinazione.


Da Capannori: km 53, ore 1.00-1.10Per chi proviene da Firenze seguendo la A11, è possibile risparmiare tempo e chilometri ed evitare il traffico cittadino di Lucca, uscendo a Capannori. Dal casello si lascia sulla destra Porcari, si prosegue per Marlia, quindi si seguono le indicazioni per Castelnuovo Garfagnana fino a Gallicano e si devia per la Grotta del Vento. Al momento in cui questo testo viene scritto, la segnaletica per la Garfagnana dal casello di Capannori non è chiara. Si consiglia perciò questa strada solo a chi disponga di un sistema di navigazione aggiornato.


Strade Alternative

Per chi volesse fare strade di montagna, a volte strette e tortuose, ma capaci di mostrare paesaggi interessanti, sono elencate di seguito diverse soluzioni. Da tenere presente che, pur accorciando le distanze, queste strade possono richiedere tempi di percorrenza decisamente più lunghi della prima soluzione proposta.

Da Aulla, via Passo dei Carpinelli (m. 842): km 85, ore 2.00-2.40Dalla A15 uscire ad Aulla, quindi seguire le indicazioni per Fivizzano. Lungo la strada per Fivizzano, a circa 12km da Aulla, prendere il Bivio per Castelnuovo Garfagnana. Arrivati a Castelnuovo proseguire in direzione Lucca fino al paese Gallicano, quindi seguire le indicazioni per la Grotta del Vento.

Da Massa, via Arni: km 70, ore 2.00-2.30Dalla A12 uscire a Massa ed entrare nel centro della città. Seguire quindi le indicazioni per San Carlo e Castelnuovo Garfagnana. Arrivati a Castelnuovo proseguire in direzione Lucca fino al paese Gallicano, quindi seguire le indicazioni per la Grotta del Vento. Questo percorso è il più panoramico ma è sconsigliabile d'inverno e col cattivo tempo.

Da Forte dei Marmi, via Galleria del Cipollaio: km 72, ore 2.00-2.30Dalla A12, presso Forte dei Marmi prendere l'uscita Versilia, quindi seguire le indicazioni per Seravezza e Castelnuovo Garfagnana. Arrivati a Castelnuovo proseguire in direzione Lucca fino al paese Gallicano, quindi seguire le indicazioni per la Grotta del Vento. Anche questo percorso è da evitare in caso di persistente maltempo.

Da Modena, via Passo delle Radici (m. 1529): km 136, ore 3.00-3.40Dalla A1 uscire a Modena Nord, quindi seguire le indicazioni per Sassuolo. Proseguire poi in direzione del Passo delle Radici, aggirando Montefiorino e attraversando Piandelagotti.

Dal Passo delle Radici seguire le indicazioni per Castelnuovo Garfagnana fino a Pieve Fosciana.Poco più avanti deviare in direzione Lucca fino al paese Gallicano, quindi seguire le indicazioni per la Grotta del Vento. Causa neve è bene evitare questo percorso d'inverno.

Da Reggio Emilia, via Passo di Pradarena (m. 1579): km 142, ore 3.00-3.40Da Reggio Emilia imboccare la SS 63 in direzione di Castelnuovo Monti. Superato Castelnuovo proseguire fino a Busana dove si devia per Ligonchio.Da Ligonchio salire fino al Passo di Pradarena, scendere fino a Castelnuovo Garfagnana, poi a Gallicano, quindi seguire le indicazioni per la Grotta del Vento. Causa neve evitare questo percorso d'inverno.

Da Bologna, via Porretta Terme, San Marcello Pistoiese: km. 136 circa, ore 3.00-3.40Dal casello di Bologna Casalecchio seguire l'autostrada A1 fino a Sasso Marconi, quindi la SS 64 fino a Porretta Terme. Tre chilometri oltre, in località Ponte della Venturina, svoltare a destra e proseguire fino a Pontepetri, dove svoltando ancora a destra si supera San Marcello Pistoiese giungendo a La Lima e continuando per Bagni di Lucca. Seguendo quindi le indicazioni per Castelnouvo arrivare fino a Gallicano e proseguire per la Grotta del Vento.

Nota per l'uso dei navigatori GPSIn molti navigatori moderni è possibile impostare “Grotta del Vento” come destinazione. Tuttavia, con questa impostazione, molti navigatori suggeriscono delle strade particolarmente scomode e tortuose nella parte finale del percorso. Per questo consigliamo di impostare il navigatore su Gallicano e da Gallicano seguire le indicazioni stradali per la Grotta.


Per chi volesse comunque impostare il navigatore sulla destinazione finale e non avesse la Grotta del Vento tra le destinazioni preimpostate,

l'indirizzo esatto è:

via Grotta del Vento,

1Comune di Fornovolasco

Provincia di Lucca

Coordinate:

Lat. 44°02'03” N (Decimale: 44,0341° N)

Lon. 10°21'27” E (Decimale: 10,3575° E)

Sito ufficiale